Le ciliegie di Puglia: il viaggio su una “Ferrovia”.

 In Dinamo

Frutto antichissimo, conosciuto già nel Neolitico, le ciliegie di Puglia sono tutt’oggi famose per la loro succulenza e per essere ricche di vitamine, potassio, calcio, fosforo e sali minerali. Inoltre rappresentano il 40% della produzione nazionale.
Molte ricette della regione sono a base di questa leccornia della natura, che proprio a giugno trova la sua massima espressione.

Tra le ciliegie di Puglia, la più famosa è la “Ferrovia”, che viene coltivata nell’area di Conversano e di Turi, dove vengono prodotte circa 500.000 quintali l’anno. Le sue proprietà sono ormai conosciute in tutto il mondo: combatte i radicali liberi e l’invecchiamento cutaneo, è diuretica, depurative e favorisce un buon sonno e una buona digestione.

ciliegie di puglia taste and go

Il nome della specie, “Ferrovia”, pare risalga al 1935, allorquando fu piantato da un soldato tedesco o forse da un migrante dell’epoca, questo arbusto, proprio vicino ad un casello ferroviario nella zona di Sammichele di Bari.
Già nel 1572, si ha notizia di questa specie di ciliegia nell’archivio diocesano di Molfetta.
Accanto alla “ferrovia”, altre varietà del territorio pugliese sono:

  • Burlat
  • Giorgia
  • Lapins
  • Duroni
  • Anella

Con le ciliegie in Puglia si preparano ottime ricette, come confetture, crostate, torte e semifreddi, ma la verità è che se chiedete agli abitanti del posto come gustarle al meglio, vi risponderanno “in purezza”, direttamente prese dagli alberi…quanto è vero che una tira l’altra!
Oltre a loro dolcissimo sapore, alla polpa succosissima, al colore rosso vivo e lucente, chi viene in Puglia non può non cogliere il colpo d’occhio degli alberi di ciliegie che occupano la zona di Turi e Conversano: sia in fiore che colmi di frutti, sono questi arbusti a caratterizzare le campagne della Puglia.
Un’esplosione della natura che rappresenta una imperdibile esperienza per chi visita la zona.

Le ciliegie sciroppate: la ricetta.

E per gustare le ciliegie durante tutto l’anno, ecco la ricetta delle ciliegie sciroppate, da utilizzare per guarnire torte, gelati, cheesecake o mousse al cioccolato.

  1. Versare in una pentola versare 1 litro d’acqua, 250 grammi di zucchero e portare ad ebollizione, lasciando bollire qualche minuto per poi far raffreddare.
  2. Lavare 1 kg di ciliegie, denocciolarle e disporle in vasetti precedentemente sterilizzati.
  3. Coprire le ciliegie con lo sciroppo freddo fino a 2 cm dal bordo. Chiudere con i tappi sterilizzati e conservare in un luogo fresco e buio.

ciliegie di puglia tasteandgo 1

Recent Posts